Rete civica del Comune di Firenze
Indice A-Z
testata per stampa

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

  Home » Mercati
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

Mercati e mercati fiorentini

I mercati sono i luoghi che più di altri connotano una città, non meno dei suoi monumenti, dei palazzi storici , degli edifici di culto.
I due mercati storici della città, il mercato centrale di San Lorenzo e quello di Sant’Ambrogio sono tra i luoghi più vivi e veri della vita del centro di Firenze, dove il fascino dell’atmosfera tipica dei mercati si unisce al prestigio e al valore storico delle sedi che li ospitano.
Sono nati all’epoca di Firenze capitale d’Italia, costruiti fra il 1870 ed il 1874 per sostituire il Mercato Vecchio nell’area del centro antico oggetto delle demolizioni di fine Ottocento per la creazione di piazza della Repubblica.
Il Mercato Centrale, dall’aspetto e prestigio monumentale, completamente dedicato al cibo, posto all'interno di un bell'edificio Al piano terra ci sono banchi alimentari per la vendita al dettaglio, mentre il primo piano, oggetto di recente ristrutturazione ospita botteghe, ristoranti e caffetterie.
Il Mercato di Sant’Ambrogio ha sede nel popolare quartiere di Santa Croce che ha saputo conservare, in parte, la sua identità pur aprendosi alle nuove tendenze. Il mercato ha sede in un edificio coperto dalla forma squadrata.
A pochi passi dal mercato di Sant'Ambrogio, su piazza Annigoni, ha trovato una sede temporanea il mercato delle Pulci. Piazza dei Ciompi, che lo ha ospitato per anni dove campeggia la cinquecentesca Loggia del Pesce di Giorgio Vasari, (proveniente dal Mercato Vecchio che si trovava in quella che ora è piazza della Repubblica), è oggetto di riqualificazione e la sistemazione di questo mercato è in fase di ripensamento. Tutte le ultime domeniche del mese, ai consueti banchi del mercato delle Pulci, si aggiungono altre bancarelle e il mercato si allarga, per una giornata, nello spazio esterno sotto il loggiato che circonda l’edificio del mercato di S. Ambrogio.
Tra i mercati più frequentati dai turisti, anche per la sua posizione centralissima, spicca il Mercato Nuovo, meglio conosciuto come mercato del Porcellino dalla celebre statua bronzea raffigurante un cinghiale, ma ribattezzata dai fiorentini con questo appellativo vagamente canzonatorio.
Oltre ai mercati storici, vi è un’altra realtà costituita dai mercati rionali, una rete capillare diffusa su tutto il territorio comunale, comprese le aree più periferiche, caratterizzati da numerose bancarelle dove è possibile acquistare tutta una serie di prodotti, prevalentemente ortofrutta, abbigliamento e accessori per la casa.
Numerose sono infine le fiere e i mercati periodici che si svolgono in vari luoghi della città e che richiamano l’attenzione dei residenti ma anche di numerosi turisti e visitatori con caratteristica prevalente “tematica” dalla mostra dei fiori, a Firenze Antiquaria, alla Fierucola per citarne alcuni.
Informazioni su manifestazioni e il calendario dei mercati periodici alla pagina:

 
twitterfacebookyoutube

città di firenze
Comune di Firenze
Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria
50122 FIRENZE
P.IVA 01307110484

Amministrazione Trasparente: I dati personali pubblicati sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla direttiva comunitaria 2003/98/CE e dal d.lgs. 36/2006